Architettura-Restauro-Urbanistica-Arredamento-Design

 

bg h3

Rio: Le Pescherie di Levante

Pin It

Nel corso dell’ultimo anno sono apparsi sui quotidiani locali articoli che hanno evidenziato l’interesse di alcune associazioni culturali al recupero delle Pescherie di Levante. L’edificio progettato da Giulio Romano ed il fabbricato annesso, messi all’asta dalla precedente amministrazione, hanno riacquistato importanza grazie anche alla volontà dimostrata dal nuovo Sindaco e dalla giunta di un recupero del Rio nel suo complesso.

Il recupero di questo canale che dal Porto di Catena sul lago Inferiore entra nella città attraversandola tutta fino a raggiungere le sponde del Lago Superiore, costituisce sicuramente una tappa fondamentale del percorso da intraprendere per rinsaldare il rapporto che la città da sempre ha avuto con l'acqua e l’ambiente che la circonda. I laghi hanno infatti costituito per Mantova, difesa, fonte d'energia per mulini e attività produttive e fonte di sostentamento per agricoltura e pesca.

Il fascino che le Pescherie Giuliesche ed il Rio esercitano su di noi, ci ha portato a sviluppare una proposta progettuale che possa costituire un contributo ad una nuova idea di città, volta a valorizzare la vocazione turistica del suo patrimonio artistico ed ambientale.

foto1Le Beccheriefoto2Il ponte delle Pescheriefoto3La spiaggettafoto4Sottoriva

La soluzione prevede di realizzare all'interno dell'edificio, di proprietà del Comune, a lato delle Pescherie di Levante, una scala che scenda dalla quota della loggia ai sottostanti locali che si affacciano sul Rio. La stessa scala concepita come uno percorso espositivo, consentirebbe di creare un collegamento diretto ai locali che si trovano al di sopra delle Pescherie

 

 

  

Un intervento così concepito, oltre a non avere alcun effetto visivo sull'ambiente esterno, favorirebbe il recupero delle Pescherie che potrebbero essere messe a disposizione di associazioni culturali per incontri, conferenze, mostre ed esposizioni. Negli ambienti che si affacciano sul Rio sarebbe inoltre possibile realizzare un piccolo bar.

 

foto5foto6foto7foto8

Back to Top