Architettura-Restauro-Urbanistica-Arredamento-Design

 

bg h3

Rio: Un nuovo accesso alle Beccherie di Giulio Romano

Pin It

La recente apertura temporanea delle Beccherie di Giulio Romano, grazie alla realizzazione di una scala provvisoria, ci ha portato ad interrogarci su come risolvere il problema della discesa in maniera definitiva.

I suggestivi spazi voltati, che si snodano lungo il corso del Rio, sembrano configurarsi come una passeggiata, un’affascinante alternativa al traffico stradale.

Questa considerazione ci ha portato ad apprezzarne oltre ad il valore monumentale, la valenza urbanistica e a ricercare soluzioni che consentissero alle Beccherie di diventare un percorso alternativo che collega due zone di città apparentemente lontane, ma in realtà vicinissime: piazza delle Poste e via Sottoriva.

La domanda lecita a questo punto è come e dove scendere. La necessità di trovare una soluzione in linea con la tutela del patrimonio esistente, ci ha portato a sviluppare quattro soluzioni.

 

Le scale

  • La prima soluzione. Una scala in legno e metallo che scende in linea retta lungo l'asse del corso d'acqua fino a raggiungere una piattaforma, da cui è poi possibile accedere al porticato. 

fotos3Accesso scalafotos2SpaccatoPlanimetria generale

 

  • La seconda soluzione. La seconda soluzione prevede di scavare nella parte di giardino a lato del porticato, una scala tipo “metrò” che scende fino alla quota del portico e poi attraverso un’apertura da realizzare nel muro di contenimento, raggiunge lo spazio voltato.

fotos5Accesso scalafotos6SpaccatosmetroPlanimetria generale

  • La terza soluzione. La terza soluzione, la più mimetica, prevede di creare una discesa accessibile dal campanile di San Domenico, collegata attraverso un breve tunnel al porticato sul Rio. 

fotos1Accesso scalafotos7SpaccatoscampanilePlanimetria generale

 
  • La quarta soluzione. La quarta soluzione prevede di realizzare all'interno dell'edificio, di proprietà del Comune a lato delle Pescherie di Levante, una scala che scende dalla quota della loggia ai sottostanti locali che si affacciano sul Rio. La stessa scala concepita come un percorso espositivo, consente di creare un collegamento diretto ai locali che si trovano al di sopra delle Pescherie.

vai alla quarta soluzione

 

Vicolo Sottoriva

La volontà progettuale di trasformare il portico delle Beccherie in un percorso urbano, alternativo a quelli esistenti, ci ha portato a prevedere la realizzazione di una scala in vicolo Sottoriva. Una discesa in metallo e pietra, in parte scavata nel muro del Lungorio e in parte appesa al bastione di contenimento. Quest'area che si affaccia sul corso del Rio, se pur molto suggestiva, è poco frequentata. La realizzazione della scala avrebbe come risultato la creazione di nuovi flussi pedonali che favorirebbero l'insediamento di nuove attività commerciali e, al contempo, garantirebbero una nuova rivitalizzazione di quelle già esistenti in via xx Settembre. Il vantaggio risulta ancor più interessante se si pensa che in via Mazzini a breve distanza, sorge il garage Mazzini che potrebbe offrire possibilità di parcheggio e sosta.

Un intervento così concepito oltre a non avere alcun effetto visivo sull'ambiente esterno favorirebbe il recupero delle Pescherie che potrebbero essere messe a disposizione di associazioni culturali per incontri, conferenze, mostre ed esposizioni. Negli ambienti che si affacciano sul Rio sarebbe inoltre possibile realizzare un piccolo bar.

Back to Top